0

Il grande orto dell’Expo si fa piazzola in piazza del Duomo

da ansa.it

Un orto con cereali e piante officinali, circondato da due boschetti urbani, è stato realizzato in piazza Duomo a Milano.
L’iniziativa ha l’obiettivo di “portare nel cuore della metropoli la natura del territorio”, anche in vista di Expo 2015.
Verranno coltivati grano, segale, orzo e grano saraceno, ed erbe come lavanda, menta, melissa e timo. Attorno sono stati piantati carpini e clorodendri, che possono raggiungere un’altezza massima di 5 metri, in un’area di circa 200 metri quadrati.

“Un progetto in piena sintonia con Expo Milano 2015” – ha spiegato l’assessora al Verde Chiara Bisconti – “sia nella scelta delle piante presenti, sia nello spirito della cura del verde: non più solo ornamentale, ma legato alla storia del territorio, alle specie presenti nelle nostre campagne. Durante l’anno le piante all’interno dei contenitori centrali cambieranno, consentendo di avere fiori e verde in tutte le stagioni. Sarà un orto didattico: un cartello, provvederà a informare con precisione i cittadini dei contenuti e del significato del nuovo verde di piazza del Duomo. Grazie alla presenza, per la prima volta, degli alberi, Piazza Duomo avrà un aspetto più accogliente. Sarà uno splendido biglietto da visita per la città. Voglio sottolineare il fatto che la nuova sistemazione sarà a costo zero per l’Amministrazione comunale, sarà lo sponsor privato a sostenere tutti gli oneri di realizzazione e successiva manutenzione per tre anni”

Le due aiuole laterali vedono alberi come carpini e clorodendri che possono raggiungere un’altezza massima di 4/5 metri. Tutto intorno, un prato all’inglese.

Al centro una grande vasca rettangolare in lamiera, composta da vasche più piccole con dimensioni e altezze differenti, per un totale di circa 200 mq. Nelle aiuole laterali anche i due boschetti sono delimitati da una grande vasca. Questo sistema di casseri è stato studiato per garantire la impermeabilizzazione, per il controllo dello sviluppo delle piante e per poter estrarre le piante con le radici facilmente e ripiantarle altrove, secondo criteri di massimo rispetto ambientale e delle risorse e di progettualità a lungo termine.

L’installazione rimarrà in loco 3 anni.

Le semenze che si alterneranno sono:
– cereali come grano duro, avena, segale, orzo ai quali si aggiunge il più “moderno” grano saraceno.
Erbe officinali:
– lavanda vera, menta variegata, ruta, neopeta blu, melissa, monarda rossa, santoreggia montana, timo aureo e erba luigia.

“La nostra proposta si è imposta per l’originalità, i richiami storici, naturalistici e didattici” – spiega Fabio De Martini, presidente ed amministratore delegato, di Konica Minolta BS Italia –. “Rinnoviamo la piazza simbolo di Milano facendone una sorta di icona vivente del messaggio universale di Expo 2015 ‘Nutrire il pianeta. Energia per la vita’. La nuova sistemazione sarà a costo zero per l’Amministrazione comunale perché Konica Minolta BS Italia si farà carico di ogni onere, anche per quanto riguarda la manutenzione, fino al 2017”.

Konica Minolta BS Italia è tra i brand più sensibili al valore del verde in città. Nel 2009, 53 alberi con tanto di illuminazioni e 52 nel 2010 hanno contribuito alle decorazioni natalizie di Milano in piazza Cadorna, piazza Cairoli, piazza De Angeli e piazza Santa Maria delle Grazie. Il progetto ‘Alberi di Natale’, portato avanti in stretta collaborazione con il Comune di Milano, ha visto la piantumazione di alberi giovani scelti per durare nel tempo e l’azienda si è impegnata a prendersene cura per due anni. Nel 2012, sono state allestite aree verdi permanenti a Milano in piazza San Babila e in largo Bersaglieri d’Italia, con nuove isole di piante, fiori e arbusti.

[ready_google_map id=’1′]

Fade In Italy

Fade In Italy